Mobile Suit V Gundam

Universal Century, anno 0153. Il gruppo di colonie di Side 2 è ora sotto il controllo dell’Impero Zanscare, che approfittando dell’indebolimento del governo federale intende prendere il controllo di tutte le colonie spaziali fino ad arrivare a soggiogare la Terra sotto gli ideali di supremazia degli spazionoidi.
Gli unici in grado di opporsi a questa dittatura sono i volontari arruolati nella fazione indipendente League Militaire, formata da anziani, giovani donne e bambini, che pur non ricevendo ingenti supporti dalla Federazione Terrestre riesce a suo modo di contrastare l’Impero Zanscare.

Tra di loro troviamo Üso Ewin, tredicenne alla ricerca dei propri genitori, costretto dalle circostanze a difendere in prima linea la sua patria nell’Europa dell’Est, decidendo in seguito di diventare pilota del Victory Gundam.

“Non giocare con le armi. Non trattare la morte come un gioco! Un Newtype non può farsi controllare da emozioni improvvise!”

Kidou Senshi V Gundam. Ultima serie TV di Gundam ambientata nella timeline Universal Century e nuovamente diretta da Yoshiyuki Tomino, sposta le vicende di trent’anni più avanti rispetto a F91, presentandoci un nuovo quadro politico che vede ancora una volta le colonie in lotta con il governo della Terra. Fedele alla nota fase artistica depressiva che aveva colto Tomino in quegli anni (iniziata con Ideon e proseguita con lo scioccante Dunbine), Victory rappresenta in assoluto il culmine della cattiveria nella visione negativa del regista, tant’è che dopo di lui Tomino conoscerà il suo periodo più solare e buonista.


Come seguire Victory Gundam in Italia?

Serie televisiva: nessuna versione ufficiale della serie animata in 51 episodi è attualmente sotto licenza nel nostro paese. Sono però disponibili i fansub in italiano a opera del gruppo StarSubber.

Manga: l’adattamento a fumetti della serie TV è un’opera disegnata da Toshiya Iwamura tra il 1993 e il 1994. Oltre a questo abbiamo una side-story che funge da sequel, V Gundam Gaiden, scritto disegnato nello stesso anno da Yuichi Hasegawa. Entrambi sono inediti in Italia.

Cosa rende unico Mobile Suit V Gundam?

È la più lunga tra le serie TV di Gundam, con ben 51 episodi al seguito. Pur partito con l’idea di essere un prodotto destinato a un pubblico molto più giovane, Victory è la serie con la sceneggiatura più spietata e sadica dell’intera saga: l’intero cast dei personaggi viene decimato inesorabilmente con l’avanzare degli episodi.
Üso è il più giovane pilota di Gundam mai apparso nella saga e voci, smentite dallo stesso Tomino, lo vogliono come pro-nipote di Char Aznable: il motivo risiede nel fatto che il cognome di sua madre è “Miguel“, lo stesso di Nanai, la donna amata dalla Cometa Rossa in Char’s Counterattack. Sebbene l’idea sia stata accantonata dalla produzione, a molti fan piace credere che il legame con Char sia autentico.

Per comprendere al meglio Mobile Suit Victory Gundam non è indispensabile aver visto nessun’altra serie.

Tipologia: Serie TV in 51 episodi
Edizioni:
Giapponese (1993)
Sito Ufficiale: http://www.v-gundam.net


Le sezioni di Mobile Suit V Gundam

LM312V04 Victory Gundam - Mobile Suit V Gundam

  • Personaggi
  • Mecha
  • Fazioni
  • Riassunti degli episodi
  • Informazioni sull’Anime
  • Informazioni sul Manga
  • Doppiatori
  • Curiosità
  • Lyrics
  • Glossario di V Gundam
  • Immagini

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>