Gunpla-Mania: guida al modellismo di Gundam

Yzak & Derka in Gunpla-ManiaGUNPLA, i modellini di Gundam. Sempre più spesso ne sentiamo parlare in relazione alla serie animata. Ma cosa sono i model kit di Gundam? Perché ci piacciono così tanto? Dove si possono acquistare? Quanto costano?

La risposta a queste e molte altre domande le trovate in questo primo speciale di Gundam Core dedicato alla Gunpla-Mania!

 

Come oggi è consuetudine per la maggior parte delle serie animate giapponesi, la nascita di Gundam fu profondamente legata alla creazione di una solida linea di merchandise. Nel 1979 Bandai e Clover, catene di giocattoli, hanno influito molto nella realizzazione di Kidou Senshi Gundam, sia nell’aspetto grafico che nel ruolo che ciascun mecha doveva avere nella storia, in particolar modo l’RX-78-2 Gundam e il suo appariscente schema di colori, che poco si addice a quello che in origine era un semplice mezzo militare.

Nel corso di oltre trent’anni il fenomeno dei Gunpla è cresciuto parallelamente all’uscita di nuove serie, film e fumetti. È ormai difficile pensare a come sarebbe stato Gundam senza tutte le riproduzioni in plastica di ciascun mecha o veicolo ad abbellire gli scaffali di milioni di appassionati.

Gun… cosa?

GUNPLA: 1/100 Turn A Gundam (Neise)

WD-M01 Turn A Gundam in scala 1/100, assemblato e dipinto da Fiore "Neise" Carofaniello.

Ma cosa sono i Gunpla? Il termine (ガンプラ Ganpura) deriva dall’unione della parola Gundam e di un secondo termine in uso nel vocabolario nipponico: Plamo (プラモ Puramo), ovvero plastic model. Fino al 1980 si parlava di plamo solo in termini di riproduzioni in scala di mezzi realmente esistenti quali treni o veicoli militari, ma, con l’arrivo di Gundam i fantascientifici mecha disegnati da Kunio Okawara furono riprodotti in verosimili scale 1/144 e 1/100, proprio come se si trattasse di macchine reali.

Non hai mai visto un model kit di Gundam dal vivo? Ti spiego brevemente di cosa si tratta. I Gunpla si presentano come delle curatissime scatole simili per struttura a quelle dei giochi da tavolo, quasi sempre composte da un vassoio inferiore e dal suo coperchio, di dimensioni più o meno grandi a seconda del modello e della linea. All’interno di esse sono imbustati diversi sprue, gli stampi da cui vengono poi ricavati i pezzi che andranno a comporre il modello. A corredare il tutto, una serie di adesivi o decal insieme all’essenziale manuale delle istruzioni.

Gunpla - 1/144 Over Flag "Iron Flag" Custom (Neise)

Iron Flag, ovvero HG 1/144 Over Flag personalizzato da Fiore "Neise" Carofaniello.

Perché il fenomeno dei Gunpla si è diffuso così tanto negli ultimi anni? Semplice, per la sua versatilità. I model kit di Gundam, oltre a essere pezzi da collezione, sono prima di tutto un passatempo: a differenza delle action figure o delle riproduzioni statiche richiedono interazione da parte dell’utente in fase di assemblaggio e personalizzazione. Possono essere fruiti da un’ampia fetta di utenti che vanno dal semplice appassionato dell’anime, che si limiterà a montare e collezionare i propri mecha preferiti, al modellista professionale in grado di aerografare e personalizzare le proprie opere rendendole uniche.

Avvicinarsi per la prima volta al mondo dei Gunpla è davvero facile. Ricordo chiaramente il mio primo kit e gli strumenti di cui ho avuto bisogno per completarlo alla buona, facilmente reperibili in cartolerie e negozi di modellismo: un paio di tronchesine per la plastica, un bisturi da modellismo (o un buon taglierino) e un pennarello in fibra a punta finissima (per marcare le linee del modello, le cosiddette pannellature).

Gunpla - 1/100 MG RX-78-2 Gundam Ver. Ka (Gundamax)

MG RX-78-2 Gundam Ver. Ka in scala 1/100, assemblato e dipinto da Gundamax.

Le tronchesine serviranno a staccare i pezzi del modello dagli sprue, il bisturi o taglierino a rimuovere i residui di plastica in eccesso e la penna (meglio se un Gundam Marker, prodotto realizzato appositamente per questo tipo di operazione) servirà a rendere più accattivante il vostro Mobile Suit, evidenziandone le linee e i dettagli. Questo è tutto ciò che serve per completare in maniera basilare il vostro modello.

Col tempo potreste imparare varie tecniche di colorazione e personalizzazione utili a rendere perfetto il vostro Mobile Suit.

Non è per niente difficile cimentarsi in questo genere di hobby. I Gunpla si suddividono in diverse tipologie a seconda del livello di dettaglio e difficoltà. Al giorno d’oggi i più diffusi sono gli High Grade in scala 1/144, più economici e facili da montare e molto versatili per i diorami. Al secondo posto i Master Grade in scala 1/100, più grandi e dettagliati, apprezzatissimi da chi ha già una certa dimestichezza. Al terzo posto in termini di diffusione abbiamo i Perfect Grade in scala 1/60, il top per dettaglio e grado di difficoltà. Ma le tipologie di kit non si fermano di certo a queste tre!

Gunpla: quanto costano e dove comprarli?

Gunpla - 1/100 MG Freedom & Force Impulse Gundam

Immagine promozionale dei Master Grade di Freedom e Force Impulse Gundam da Gundam SEED DESTINY.

I prezzi variano a seconda della linea (HG, MG, PG, RG, etc.) e del modello. Parlando in termini di mercato italiano possiamo partire da un minimo di 10-20 euro per gli High Grade di fascia più bassa fino a un massimo di 30-35 euro per i più grandi. I Master Grade partono invece dai 35-40 euro fino a superare i 100, mentre i Perfect Grade arrivano a raggiugere anche i 200-300 euro. In Giappone i prezzi sono ovviamente più bassi, ma il rincaro dovuto all’importazione porta all’aumento, spesso del doppio, del costo originale. Il tutto dipende da dove si effettua l’acquisto.

I Gunpla sono ormai piuttosto diffusi anche da noi, ed è possibile acquistarli sia su internet che in diversi negozi che trattano materiale d’importazione, o più semplicemente potete recarvi a caccia nelle fiere del fumetto per contrattare il prezzo migliore. Quelli che vi elenchiamo di seguito sono alcuni dei più noti e convenienti punti vendita dove è possibile trovare i model kit di Gundam.

  • Multiplayer.com (Italia) – Negozio online di videogames, offre le spedizioni gratuite per ordini sopra i 39 euro. Puoi trovare Gunpla, fumetti e DVD di Gundam, ma occhio ai prezzi! Alcuni kit o action figure sono inseriti più volte nel catalogo con costi differenti, e non tutti sono convenienti.
  • Myster ICS (Italia) – Catena di punti vendita situati in alcune province della Puglia, da poco aperto al commercio online. Il punto vendita di Bari è sicuramente un ottimo rivenditore, offre prezzi più competitivi e ottimi sconti.
  • Cosmic Group (Italia) – Da poco distributore italiano ufficiale per i Gunpla, offre prezzi competitivi e fa da fornitore alla maggior parte dei negozi. Puoi acquistare direttamente da loro contattandoli via e-mail, o puoi chiedere al tuo negozio di fiducia di fare da tramite per procurarti ciò di cui hai bisogno.
  • Mille Cose Shop (Italia) – Dal nome insospettabile, è un negozio online emiliano-romagnolo che vende materiale d’importazione a prezzi piuttosto convenienti. Da tenere d’occhio il materiale in pronta consegna, per il resto c’è da attendere l’ordinazione.
  • Japan Style (Italia) – Spesso presente alle fiere, vende anche online a prezzi non troppo alti. Tuttavia, la maggior parte dei modelli non sono disponibili in magazzino e necessitano di essere ordinati.
  • Hobby Link Japan (Giappone) – Il più famoso dei negozi online internazionali, spedisce direttamente dal Giappone. Qualità assicurata, ha in magazzino tutti i modelli disponibili sul mercato. Unico neo: la dogana. Sono molto rigidi sul dichiarare il valore di ogni pacco, e ciò porta quasi sempre a pagare costi aggiuntivi al momento della consegna.
  • Hobby Search (Giappone) – Un altro negozio come HLJ che offre un utile raccolta punti per ogni acquisto che permette di avere sconti sugli ordini successivi. Come sopra, attenzione alla dogana.

Gunpla in anime e manga

GUNPLA - 1/100 MG MSN-02 Perfect ZeongI Gunpla sono essenzialmente un prodotto nato dal successo una serie televisiva. E se per ipotesi accadesse il contrario? Da questa idea di partenza il fenomeno si è esteso anche al mondo dei fumetti e dell’animazione, creando opere originali che raccontano la vita di appassionati di Gunpla con cui gli spettatori modellisti possano identificarsi.

La prima di queste opere fu Plamo-Kyoshiro, serie a fumetti di Koichi Yamato pubblicata dal 1982 al 1986 sulla rivista Comic BonBon. Da questo manga sono nate piccole leggende come il Perfect Zeong (nell’immagine), Perfect Gundam e Musha Gundam, in seguito divenute canoniche in molteplici videogiochi e manga del calibro di Char’s Deleted Affair.

Mokei Senshi Gunpla Builders Beginning GDal medesimo concetto è nata in tempi recenti la miniserie animata di Mokei Senshi Gunpla Builders Beginning G, che racconta di come un gruppo di ragazzi entra in contatto col mondo di Gundam attraverso i model kit Bandai. Qui i Gunpla diventano un vero e proprio mezzo attraverso i quali i Gunpla Meister utilizzeranno le capacità da modellista e i propri sentimenti per lottare, letteralmente, a bordo di essi tramite un avveniristico macchinario che simula vere battaglie in maniera analoga a un videogioco.

Il successo di Gunpla Builders porterà la saga a diffondersi su altri media, quali fumetti e light novel, che saranno pubblicati a partire da questo mese sulle riviste nipponiche di modellismo.

Ultimo, ma non meno importante, è Keroro Gunso. Il sergente ranocchio nasce con l’idea di inquadrare il tipico Gunota giapponese (Gundam Otaku, ossessionato da tutto ciò che riguarda Gundam), alla costante ricerca di nuovi modelli da assemblare, dipingere e coccolare nel proprio piccolo mondo.

Keroro Gunso - Char's Custom GyanChi ha già visto almeno un episodio della serie in questione sa già di cosa parlo: quando non è preso dall’insolita smania di invadere il pianeta, il Sergente alieno è costantemente impegnato nella costruzione di questo o quell’altro Mobile Suit.

È quasi commovente vedere la felicità nei suoi occhi quando entrerà in possesso del MG GM Sniper Custom Ver. Ka appena uscito, così come sarà straziante vederlo in lacrime quando la padrona di casa Natsumi o il Caporale Giroro distruggeranno la sua sudatissima collezione.

Perché amiamo i Gunpla così tanto?

Ho fatto questa domanda a un po’ di amici, e le risposte che ho avuto sono alquanto esaurienti. Ho estrapolato alcune tra le risposte più belle! Perché vi piacciono i Gunpla?

Gunpla - 1/144 HG Delta Plus (Ja Strike Noir)

HG Delta Plus in scala 1/144, assemblato e dipinto da Ja Strike Noir.

  • Danno molta più soddisfazione rispetto ai modelli già pronti.
  • È un passatempo unico e divertente.
  • Si impara sempre qualcosa di nuovo e si migliora modello dopo modello.
  • Fanno sentire parte di Gundam, fanno capire il modo in cui è progettato un Mobile Suit e lo fanno diventare tuo.
  • Saper dipingere, conoscere i materiali e saperli lavorare: il modellismo è una forma d’arte.
  • Favoriscono il relax e la concentrazione.
  • L’indescrivibile soddisfazione di creare qualcosa con le proprie mani e lavorarci per ore e ore, pezzo dopo pezzo.

Ti piacciono i Gunpla? Di quanti modelli è composta la tua collezione? Lascia un messaggio in basso e parlaci delle tue esperienze!

Questa voce è stata pubblicata in Speciali. Contrassegna il permalink.

23 risposte a Gunpla-Mania: guida al modellismo di Gundam

  1. Gundamax scrive:

    Bell’articolo, sintetico ed allo stesso tempo esaustivo, dal quale emerge evidente la tua grande passione per il mondo di Gundam. Mi piacciono molto le foto, specialmente il Delta Plus di Ja Strike Noir. Per quanto rigarda la mia collezione, oltre al Gundam RX 78-2 ho altri 3 MG : Zaku II Char custom, Strike Freedom e Sinanju che gia’ riempiono la mia vetrinetta dei sogni ;-) Altre 3 scatole di MG sono li’ che mi aspettano… ma il tempo e’ tiranno cavolo :-D

  2. Aldemor scrive:

    Veramente ottimo lavoro. I Gunpla sono un hobby secondo me stupendo. Costrite un “proprio” Gundam con le nostre mani…è qualcosa di unico ^_^

  3. LockonStratos scrive:

    Articolo davvero ben fatto e molto efficace!
    I Gunpla hanno preso parte alla mia vita solo da pochi mesi, ma giù si sono conquistati la maggior parte del mio tempo libero e, quando possibile, anche dei miei fondi.
    Per ora la mia collezione non è molto fornita: possiedo un Sinanju, Char’s Zaku II, Cherudim Trans-Am Version, Kyrios, Susanowo. Questa era la lista dei modelli già montati, in più sono in W.I.P del 00 Gundam Seven Sword, i cui pezzi completati per ora sono alloggiati dentro alla scatola di montaggio e non sulla libreria insieme agli altri Gundam.

  4. NatakuZ scrive:

    io ora sono arrivato a 21 gungpla XD se conto quelli di keroro xD che sono 5,ma tornando a gundam
    son partitco con un exia fg ma è proprio da evitare XD
    poi iniziato gli hg con l’rx 78 e passare poi allo strike freedom e all’infinity justice,poi preso l’exia,poi il 00 lo hyakushiki(ancora da montare) il legend (come quello di prima) l’over flag (** insieme a l 00 e l’exia il più divertente da montare) il red frame(sfizziossimo con la sua katana ) il dynames,il nendhles, poi mi capito di prendere il Cheriudium ,il 0 raiser,e con esso il xn raiser,con il quale ho incominciato a usare i gundam marker.a avevo diemtnicato uno Zaku ii special di char x°D,mi hanno regalato un gold sumo di turn A,ma è un 1/100,mio primo ed unico per ora,ma spero non ultimo xD.ultimo hg montato il quan[t] divertentissimo pure quello,ma purtroppo la spedizione del full saber è andata perduta ç_ç

  5. Plutone scrive:

    Bah, sinceramente Myster ICS non lo consiglio a nessuno, sono passato da loro ma hanno dei prezzi imbarazzanti e sono incompetenti in materia. Peccato…

  6. Zechs scrive:

    Da quale Myster ICS sei andato, Plutone? :)

  7. Blaze scrive:

    articolo veramente bello… la mia collezione,p er ora, comprende il Virtue HG 1/144, il Nadleeh 1\144 HG, il Gundam Exia anche lui HG 1/144 e naturalmente il mio preferito… il Kyrios HG 1/144 il mio primo e più amato kit dovrebbero arrivarmi tra un pò l’Astraea Type F e un Gundam Dynames se riesco a trovarlo a prezzo abbordabile…
    Comunque mi trovi d’accordo sono 6 mesi che ho cominciato a collezionare ed è diventato una droga! Il mio unico neo è il seguente: ricevetti da piccolo in regalo un Gundam Wing 1/60 perfetto e bellissimo… È ANDATO PERSOOO!!! Ma sarà ricordato per sempre! XD

  8. Francesco scrive:

    Bell’articolo.Mi piacerebbe che questo diventasse un appuntamento fisso.Mi sto cimentando con più tempo a questo hobby da qualche mese e un angolo dedicato con qualche “dritta” dai modellisti più esperti non sarebbe male,anzi se avete qualche indirizzo da consigliarmi (magari in italiano) vi ringrazio da ora.Ciao

  9. Zechs scrive:

    Sarebbe un’idea :)
    Per il momento, sul Forum puoi scambiare opinioni e chiedere consiglio a tutti i modellisti a disposizione!

  10. Massimo scrive:

    Sono al lavoro con il mio primo Gunpla…favolso!!!!
    Complimenti per l’articolo :)

    Ciao

  11. Devid scrive:

    Per chi ha fatto tanti gunpla, avete un sito/blog con foto?

  12. Simone scrive:

    I gunpla sono bellissimi e sono alla portata di tutti.io oggi ne prenderò uno nuovo speriao ci sia l’MG dello z gundam nn vedo l’ora!

  13. rino scrive:

    articolo davvero bello :) collezziono action figure e die cast in generale ma i gumpla danno davvero un altra soddisfazione .. per adesso possiedo hg : exia,gundam x i 3 protagonisti più il nemico col gundam rosso chiedo scusa ma nn ricordo più i nomi..:P .mg:talgeese3,quello rosso cattivo della serie x , il nero della serie wing con le ali,red frame astray,00 seven sword g,seerave designers color,arios designers color,cherudim designers color.pg:rx178 mk 2,gn 00 0 raiser. se mi cercate su face “severo malizia” dovreste poter vedere anche le foto :)

  14. liev93 scrive:

    hai centrato proprio le risposte che volevo….l’unica cosa che non ho capito bene sono i colori, visto che non ne fai riferimento nelle “cose essenziali per incominciare”, nel senso che non è essenziale dipingerli o che i colori si trovano nella confezione?(scusa l’ignoranza abissale ,ma stasera è veramente la prima volta che sento parlare di gunpla )

  15. Zechs scrive:

    Non è essenziale e nelle scatole trovi i prezzi precolorati :)

  16. liev93 scrive:

    sono riuscito ad impadronirmi del mio primo gunpla (un rx-77-2 guncannon mg)…dopo due ore fitte di lavoro oggi posso dirmi soddisfatto…apparte qualche inciampo (due gambe destre) domani dovrei riuscire a finirlo….sempre se riesco a capire come attaccare il busto al bacino……

  17. The Red scrive:

    70€ spesi per uno psyco gundam in scala 1:144 ! È stupendo! *-*

  18. Dario scrive:

    bell articolo.
    ho circa 35 gunpla, uno disperso (era un doppio dello Z) e altri 5 in arrivo a fine mese. in più, altri 6/7 regalati a mio figlio per farlo giocare e non usati per la collezione. uno dei migliori è un kaempfer ricolorato in grigio canna di fucile. mi piace molto anche se potevo colorarlo molto meglio.
    a vostro parere, qual’è dei MG il più complicato da costruire? quello che da maggior soddisfazione?

    ciao a tutti.

  19. Marcello scrive:

    Complimenti per l’articolo: molto esauriente! Io inizio ora la mia collezione con il classico RX-78 real-grade: l’unico, l’inimitabile;) Pongo una domanda esistono kit simili anche per Macross o altre serie? Grazie per l’attenzione:)

  20. Raffaele scrive:

    Bell’articolo, inizieró la mia collezione dei gundam prima possibile :)

  21. Alfonso scrive:

    Bellissimo articolo e passione condivisa al 100%! E’ da poco che mi son avvicinato ai gunpla e per ora ho un RX 78,due ZAKU II verdoni,uno ZAKU CHAR’S base personalizzato e il kit “THE GROUND WAR” tutti inseriti in un diorama,il mio primo diorama che mi ha dato molte soddisfazioni in fase di progettazione e realizzo,dovrebbe rappresentare la guerra di un anno in chiave leggermente rivisitata.Tutto ambientato su di un terreno semi desertico con pochissima vegetazione da parte della Federazione si nota un Core fighter in volo sullo sfondo mentre uno Zaku fronteggia in volo il nostro fantastico Gundam,intanto i Type 615+ attaccano con le forze di terra quello che rappresenterebbe un appostamento Zeon,si notano due Wappa uscire da un tunnel mimetizzato con altri soldati mentre uno Zaku Char’s contrattacca assieme ad un altro Zaku con bazooka.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>