New Mobile Report Gundam W Endless Waltz

After Colony 196. Il conflitto tra la Terra e le colonie spaziali si è concluso esattamente un anno fa, con la disfatta di Treize Khushrenada e la fine di OZ. L’umanità è ora riunita sotto la bandiera delle Nazioni Unite della Sfera Terrestre, e festeggia il primo anniversario di pace protetta dalle forze speciali dei Preventer di Lady Une.
In questa utopico periodo di pace i Gundam non sono più necessari, così tutti i piloti, fatta eccezione per Wufei, decidono di eliminarli spedendoli alla volta del sole.

Com’era prevedibile, la pace non è destinata a durare a lungo. Dopo questo breve lasso di tempo una nuova minaccia è alle porte, costituita dai misteriosi piani di un gruppo di ribelli apparsi nella colonia L3 X-18999. Guidati dalla giovanissima Meriemaia Khushrenada, figlia legittima di Treize, gli insorti rapiscono il vice ministro degli esteri Relena Darlian durante una missione diplomatica.
Indagando sul conto di Mariemeia, Heero e gli altri scopriranno che la bambina in realtà è solo un burattino nelle mani di Dekim Barton, ex consigliere del compianto leader delle colonie Heero Yuy, che complotta per mettere in atto l’originale Operation Meteor.
Trovandosi così con l’esigenza di tornare a combattere, i ragazzi recupereranno i Gundam in viaggio verso il Sole…

“Quante persone dobbiamo uccidere? Quante volte ancora dovrò ammazzare quella ragazzina e il suo cagnolino?

Seguito ufficiale della serie TV di Gundam Wing, Endless Waltz è una serie di tre OVA che conclude le vicende animate di Heero Yuy e compagni. Diretto da Yasunao Aoki, presenta un livello di animazioni e un comparto musicale eccezionali, purtroppo mal bilanciati dalla solita sceneggiatura affrettata e sconclusionata, piena di buchi e caratterizzazioni approssimative. Un anno dopo EW è stato presentato al cinema con scene inedite e proiettato insieme a Miller’s Report, il film di Mobile Suit Gundam: The 08th MS Team.

Come seguire Gundam W Endless Waltz in Italia?

Serie animata: la serie in tre OVA è stata trasmessa su Italia 1 subito dopo la fine della serie TV, come se ne fosse parte integrante. È stata poi pubblicata in VHS DeAgostini nel 2004. Nessuna edizione DVD risulta attualmente disponibile.

Film cinematografico: la versione Special Edition riunisce i tre episodi con l’aggiunta di scene inedite, un nuovo finale e una nuova ending dei TWO-MIX. È edita in DVD da Dynit a partire da aprile 2011. Per la prima volta presenta un doppiaggio italiano fedele ai dialoghi originali. Da aprile 2014 è disponibile anche lo streaming gratuito legale su VVVVID.

Manga: l’originale adattamento a fumetti di Endless Waltz è stato disegnato da Koichi Tokita, lo stesso che ne ha realizzato la trasposizione della serie televisiva di Wing e le varie side-story. Molti fumetti della saga dell’After Colony sono stati pubblicati in Italia da Panini Comics in edizione economica da mezzo tankobon al prezzo di 2,00 € a volume, fatta eccezione per gli speciali. Tali volumi, pubblicati a partire da luglio 2002, sono in parte esauriti.

Cosa rende unico Endless Waltz?

Sequel che narra il finale di Wing, EW vanta di un mecha design di eccezione: quello di Hajime Katoki, già celebre per STARDUST MEMORY e qui autore del famoso Gundam dalle ali d’angelo. Si tratta inoltre del primo film a portare gli universi alternativi di Gundam al cinema.

Per comprendere al meglio New Mobile Report Gundam W Endless Waltz è consigliata la visione della serie TV di Gundam Wing.

Tipologia: Serie di OVA in 3 episodi, film cinematografico
Edizioni (OVA): Giapponese (1997), Americana (2000), Italiana (2001)
Edizioni (Film): Giapponese (1998), Americana (2004), Italiana (2011)
Sito Ufficiale: http://www.gundam-w.jp


Le sezioni di New Mobile Report Gundam W Endless Waltz

XXXG-00W0 Wing Gundam Zero - New Mobile Report Gundam W Endless Waltz

  • Personaggi
  • Mecha
  • Fazioni
  • Riassunti degli episodi
  • Informazioni sull’Anime
  • Informazioni sul Manga
  • Special Edition
  • Doppiatori
  • Curiosità
  • Lyrics
  • Glossario di Endless Waltz
  • Immagini

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>