Gundam 0080 – Episodio 2

Riflessi in un occhio scuro

Reflection in a Brown Eye
茶色の瞳に映るもの (Chairo no Hitomi ni Utsuru Mono)

Prima uscita in Giappone: 25 aprile 1989

Gundam 0080 "War in the Pocket" Episodio 2: Riflessi in un occhio scuro

Bernie baratta la memoria della videocamera di Al con la sua mostrina militare.

Ad Al non sembra vero di trovarsi faccia a faccia con un vero Mobile Suit e col suo pilota, tanto che nemmeno la pistola che Bernie gli punta contro sembra preoccuparlo, anzi non vede l’ora di poterla toccare. Sfruttando questo interesse per la sua arma, Bernie nota la videocamera di Al e gliela sfila di mano per vedere cos’ha ripreso: nota uno strano fermento nel filmato fatto allo spazioporto il giorno prima. Mercanteggia così la memoria della videocamera con una mostrina staccata dalla propria tuta, e dopo essere riuscito nell’intento sale a bordo di un altro Zaku accorso a recuperarlo. Al, soddisfatto dello scambio appena avvenuto, ripensa entusiasta alla promessa strappatagli da Bernie di non rivelare a nessuno del loro incontro.

Gundam 0080 "War in the Pocket" Episodio 2: Riflessi in un occhio scuro

Alla guida di un cargo mercantile, Bernie si infiltra nella colonia Libot con un carico di armi nascoste.

Rientrato alla base militare di Granada sulla Luna, Bernie fa subito rapporto col video recuperato al Colonnello Killing, il quale fa immediatamente convocare i membri della squadra Cyclops per accertarsi che i container ripresi fossero gli stessi visti partire dalla base artica.

Avuta la conferma dei propri sospetti, Killing non perde tempo e assegna un nuovo incarico alla squadra, della quale Bernie entra a far parte come rimpiazzo del defunto Andy Strauss. La missione consiste nell’infiltrarsi come civili su Libot, occultando armi e un Mobile Suit d’assalto in un cargo mercantile che Bernie dovrà condurre da solo in porto, coperto da un diversivo. Lo scopo è ovviamente quello di catturare, o al limite distruggere il Gundam, e l’operazione viene battezzata “Rubicone”.

Gundam 0080 "War in the Pocket" Episodio 2: Riflessi in un occhio scuro

Al si imbatte ancora una volta in Bernie, e lo pedina aggrappandosi a uno dei furgoni della squadra Cyclops.

Il giorno dopo Al viene richiamato a scuola per il suo scarso rendimento e, preoccupato che la madre ne verrà presto messa al corrente, decide di consolarsi sgattaiolando fuori casa in piena notte per andare a giocare con lo Zaku abbattuto rimasto nel parco, addormentandosi poi all’interno del suo cockpit.
Nel frattempo l’operazione Rubicone è stata avviata, e la squadra Cyclops riesce ad approdare su Libot insieme al carico occultato, che viene caricato su dei camion per essere trasportato a destinazione.
Destino vuole che Al, dirigendosi verso casa in tutta fretta dopo essersi reso conto di aver passato la notte fuori senza permesso, si imbatta proprio nel convoglio facendosi quasi investire. Riconosciuto subito Bernie, si aggrapperà a uno dei veicoli per inseguire i soldati che tanto ammira.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>